Io sono qui I am here

Autie In Wonderland

Io sono qui

È così facile ricordare i momenti belli e sereni, rivedere un sorriso, apprezzare un gesto gentile, mi ci aggrappo sempre con tutte le forze che ho in corpo e custodisco quelle sensazioni nella mente nascondendole in un luogo accessibile, un canale preferenziale dove poterle trasmettere senza sosta ogni qualvolta io senta il bisogno di ubriacarmi con esse.
Intanto i momenti brutti, che sono di gran lunga maggiori, hanno già scalfito il cuore, si sono da tempo infiltrati in tutto il sistema vitale ed hanno scavato gallerie segrete, così viscerali da rendere impossibile la loro completa mappatura.

Pertanto, la mente smette di cercarli, si stanca, dimentica, passa oltre, scorre velocemente le immagini dolorose e ritorna ad appigliarsi alle sfavillanti visioni dei bei ricordi, ignorando quei parassiti impietosi che continuano a diffondersi e nascondersi, creando colonie di sofferenza, sensi di colpa e tristezza pronte ad attaccare in qualsiasi momento.
Ed è proprio mentre…

View original post 657 more words

Published by Autism Candles

My name is Nathan Young. I'm the founder of the Autism Candles project. I am a self-advocate. The candle project exist to make a statement about inclusion and opportunity. My email is nathan@autismcandles.com. Feel free to contact me. https://www.autismcandles.com

Comment

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: